Ermanno Barovero
Ibrido Trafitto, 1987
ferro, lamiera dipinta con smalti
300 × 145 × 60 cm

I paesaggi dipinti da Ermanno Barovero sembrano quelli minuziosamente descritti in alcuni racconti di Victor Hugo: commoventi, i colori caldi conducono lo spettatore verso uno stato emotivo angoscioso e la contemplazione del paesaggio pittorico si trasforma in attesa di un qualcosa in cui la natura è protagonista principale.
Osservando le sculture in lamiera di Ermanno Barovero, si è colti dallo stesso sentimento di sospensione dei suoi dipinti, in quanto, per via della loro ambiguità, come nel caso di Ibrido Trafitto, fanno nascere la curiosità di conoscere cosa stia per accadere. La curiosità si fa necessità quando una strana creatura viene trafitta da una stalagmite artificiale, oppure, in Visioni di Hymnen, dove lunghe piramidi con la punta rivolta verso il basso, sembrano, affondando nel terreno, trarre energia dal suolo e trasmettere sconosciuti messaggi extra-terrestri che rimandano alle melodie del compositore tedesco Karlheinz Stockhausen.


Francesco Lupo
Homo Homini, 2016
Cemento, ferro
300 × 180 × 180 cm
Luigi Mainolfi
Centaura Oro, 2006
Bronzo
172 × 143 × 54 cm
Bruno Munari
Da una scultura da viaggio, 1959/1985
Acciaio
250 × 150 × 75 cm
Umberto Cavenago
L'alcòva d'acciaio di Umberto Cavenago, 2014
Acciaio CorTen
380 × 220 × 420 cm
Paolo Grassino
Fiato, 2005
Alluminio
250 × 185 × 75 cm
Nazareno Biondo
Aquilera a sonagli, 2014
Pneumatici, marmo di Carrara, legno, ferro
280 × 280 × 230 cm
Brown Bristol Monoplane; Silver Nieuport; Red Fokke
Wouter klein velderman, 2015
Telo pvc, tubi neoprene, corde in canapa sintetica
Dimensioni ambientali
Paolo Grassino
Semilibertà, 2007
Alluminio
175 × 57 × 300 cm
Ronald Ventura
Shadow Blades, 2016
Bronzo
350 × 206 × 76 cm
Paolo Grassino
Branco, 2010
Alluminio
6 elementi 80 × 50 × 110 cm
Renato Sabatino
HG80, 2014
Resina
165 × 143 × 340 cm
Gabriele Garbolino Rù
C'est la vie, 2008
Alluminio
300 × 100 × 100 cm
Domenico Borelli
La colonna e il sacro, 2011
Gesso, legno, ferro
Dimensioni ambientali
Domenico Borelli
Foca, 1989
Bronzo
230 × 90 × 30 cm
Simona Mosca e Demis Pascal
Desiderio, 2016
Valigie, legno, ecopelle, ferro
250 × 250 × 250 cm
Domenico Borelli
Colonna, 2012
Alluminio
500 × 90 × 90 cm
Stefano Cagol
Bouvet Island, 2017
Alluminio piegato a mano
400×250×150 cm ca
Nicus Lucà
Arbre Magique 'Coltan', 2010
Acrilico e vernice su legno fenolico
197×115×1 cm